10 domande da porre prima di andare in bicicletta

1. Perché sto guidando?

Le tue ragioni (probabilmente) cambieranno nel tempo. Un sacco di uomini iniziano a pedalare come un modo per risparmiare sui loro spostamenti quotidiani e per fare un po 'più di esercizio, solo per finire di passare i fine settimana in caffè in abbondanza, discutendo i meriti degli ingranaggi Shimano su Campagnolo. Ma se tutto ciò che stai cercando per ora è fitness, allora i benefici sono una miriade. Il ciclista norvegese Oskar Svendsen ha pubblicato il punteggio VO2 massimo più alto di sempre - il volume massimo di ossigeno che il tuo corpo può utilizzare, il test più vero per il fitness - con un ridicolo 97,5 ml / kg / min. Se il muscolo è ciò che ti motiva, Google Robert Forstermann (o le sue cosce) per scoprire cosa può fare il ciclismo per i quadricipiti.

2. Il mio tipo di corpo influenza ciò che posso fare su una bici?

Il modo in cui utilizzi il tuo trucco fisico definirà la tua prodezza come un ciclista. Se sei un ectomorfo e trovi difficile ingrassare - che sia muscolare o grasso - allora sei un climber ideale, dove i rapporti peso-potenza sono fondamentali e (grazie alla gravità) meno peso equivale a maggiore velocità.

Endomorphs potrebbe voler sfruttare il peso che possono trovare difficile da spostare trasformandolo in potenti giri di velocità, sia in sprint che nelle prove a tempo su brevi distanze. Poiché la bici apporta un sostegno totale al corpo, questi sforzi intensi raramente provocano stress alle articolazioni e dolore muscolare.

3. Quanto dovrei spendere per la mia bici?

Ogni ciclista ha una risposta diversa, a seconda del tipo di guida che sta facendo e della profondità delle sue tasche, ma ci sono tre opzioni principali. C'è la "bicicletta per fare il lavoro" che è adatta per il weekend e il pendolarismo, ha un telaio in lega e componenti entry-level e costa circa £ 400. Per qualcosa di un po 'più speciale, con un telaio in carbonio e componenti da gara, aspettatevi di pagare £ 1.000 - £ 1.300. Poi c'è il club Ferrari e McLaren, che ha tutto di alta gamma, sono migliori delle bici che i professionisti guidano e possono costare fino a £ 10.000. Forse questo dovrà aspettare la crisi di mezza età.

RACCOMANDATO: Cosa devi sapere prima di acquistare una bici da corsa

4. Un casco mi salverà la vita?

Ovviamente se ti asciughi forte e ti rompi la testa, starai meglio se indossi un casco. Tuttavia, Chris Goldman, medaglia d'oro olimpionica e attivista del ciclismo, pensa che sia l'infrastruttura ciclistica in generale - fondamentalmente, le strade e le piste ciclabili - a fare la differenza per la sicurezza, osservando che gli olandesi hanno i più bassi tassi di lesioni alla testa, nonostante solo 0,8 % di loro indossano elmetti. Fondamentalmente, tutti i caschi devono superare gli stessi standard di sicurezza, quindi sborsare di più porterà a un copricapo più bello e aerodinamico, ma non necessariamente più sicuro.

5. Come posso tenere il mio nel negozio di biciclette?

Cerca di sembrare un ciclista - ecco il tuo vocabolario di partenza.

  • Gruppo: nome collettivo per ingranaggi e freni
  • Cassetta: ingranaggi posteriori
  • Corona / catena: ingranaggi anteriori
  • Deragliatore / mech: meccanismo che cambia marcia
  • Sezioni profonde: ruote con un bordo profondo
  • Cadenza: velocità di pedalata (giri al minuto). Pro media 90 giri in una gara
  • Potenza soglia funzionale (FTP): numero di watt che è possibile produrre per un'ora. Per vincere il Tour de France, dovrai essere in grado di produrre sei watt per chilo di peso corporeo
  • Mazzo: un gruppo di cavalieri (un "gruppo" in uno scenario di gara)
  • Attraverso e fuori: quando un gruppo di cavalieri si alternano per cavalcare nel vento
  • Bidon: bottiglia d'acqua
  • Bonk / knock: esaurimento di energia a causa di non mangiare abbastanza
  • Brew stop: una sosta caffè durante una lunga corsa. Bianco uniforme? Sì. Grande quad non grassa senza morso? Sulla tua bici

6. La cyclette è morta per me adesso?

Le cyclette sono OK per un riscaldamento. I WattBike, che offrono una più ampia varietà di feedback sulle tue prestazioni, sono migliori, ma puoi ottenere una sessione adeguata a casa semplicemente collegando un turbo trainer interno alla tua ruota posteriore. L'Elite Magnetic è la tua migliore opzione entry-level, a £ 65, e qui ci sono alcuni obiettivi gratuiti per i trainer turbo da seguire.

Resistenza e perdita di grasso: Riscaldare per dieci minuti con una cadenza elevata, al punto in cui si respira pesantemente, quindi spostare alcune marce mantenendo la stessa cadenza (e quindi aumentando lo sforzo). Dopo due minuti, abbassare le marce e riposare per la stessa durata, quindi ripetere la stessa operazione per intervalli di cinque, dieci, cinque e infine di due minuti.

Potenza e muscoli: Segui lo stesso schema di sopra ma rilascia la cadenza e aumenta la resistenza. La stessa formula può essere utilizzata per la strada.

Sforzi anaerobici massimi: Il tipo più doloroso. Non puoi sconfiggere il collaudato metodo dei ripetitori di collina a sforzo completo per l'efficacia, ma per imitarlo su un turbo allenatore, superare la resistenza e andare a pieno ritmo per 30 secondi, quindi riposare per 30 secondi. Ripeti cinque o dieci volte.

7. Dovrei mangiare come Team Sky?

In sostanza, no. Essendo altamente qualificato, i professionisti sono in grado di fare lunghe ore in sella su cibo minimo durante l'allenamento - a volte senza carboidrati. Nel 2012, quando vinse il Tour de France, Bradley Wiggins disse che avrebbe avuto solo pochi giorni a mangiare frutta, con un po 'di latte scremato per le proteine, e poteva perdere fino a mezzo chilo al giorno facendo così. Secondo lo chef del Team Sky Henrik Orre, questo non è praticabile per la maggior parte."Se vuoi stare in salute, dovresti avere alcuni carboidrati e proteine ​​- per esempio, il porridge e una frittata per colazione. Per lunghe pedalate, prova il porridge con le noci: anche queste aggiungeranno grassi. Potresti avere del muesli morbido, ma è meglio avere qualcosa che sia cotto perché lo stomaco lo digerirà molto meglio. "

Per le corse, anche i professionisti hanno bisogno dei loro carboidrati - di solito circa 70-75g di loro ogni 30 minuti, che ottengono attraverso crostate di riso, bar dello sport e bevande di carboidrati. È una buona idea seguire questa formula, oltre a mantenere la tua nutrizione post-corsa. "Post-ride, vuoi avere un pasto a basso contenuto di grassi, con un livello moderato di carboidrati e un alto contenuto di proteine ​​- come il mio pollo speziato in casseruola con sedano rapa e mango", dice Orre.

Oh, avere uno chef professionista che cucini la tua cena post allenamento, eh? Ma il messaggio è chiaro: carboidrati, proteine ​​e alcuni grassi salutari prima di cavalcare, carboidrati a digestione rapida per il carburante in moto e una miscela di carboidrati e proteine ​​per il recupero. Il ricettario di Orre Velochef è disponibile su rapha.cc per £ 35.

8. Dovrei radermi le gambe?

Dipende abbastanza da quanto sei serio. Per i professionisti, le gambe rasate sono più igieniche per il massaggio e quando si trattano abrasioni inflitte. Ma è ancora il 90% una cosa di stile.

9. C'è spazio nella mia lycra per i muscoli?

Solo perché il campione del Tour de France Chris Froome sembra che potrebbe fare con una flebo endovenosa di frullato di proteine ​​non significa che devi. Essere magri e mantenere una massa muscolare ottimale è un compito che i nutrizionisti del Team Sky dedicano molto tempo e denaro e replicarlo sarebbe sconsigliabile per la maggior parte di noi.

Ma poiché la velocità del ciclismo si riduce al rapporto peso / potenza, se si riesce ad aumentare sia la forza muscolare che la potenza con correlazione positiva, la massa non è male. Un sacco di allenamento per i professionisti è basato sulla palestra, con panca e stacchi che formano sessioni importanti.

10. OK, mi sono impegnato. Dov'è il mio prossimo viaggio in bicicletta?

Mentre andare in bicicletta al lavoro può darti una spinta endorfa abbastanza decente, non può vivere fino al ronzio della strada aperta. Percorsi come la Pacific Coast Highway degli Stati Uniti o l'Himalayan Karakoram Highway sono ciò di cui sono fatti i sogni a cavallo, ma le scalate del Tour de France nelle Alpi e l'isola spagnola di Maiorca (una mecca per i professionisti) sono più raggiungibili, da soli o con l'aiuto di operatori di vacanze in bicicletta come velusso.co.uk. Se è ancora un tratto, ripulisci il tuo weekend e scopri un gioiello domestico: le Highlands scozzesi.

Dateci La Vostra Opinione