10 domande a cui ogni ciclista deve rispondere

David Kenning, vicedirettore di BikesEtc rivista, conosce una cosa o due sulle bici. Dopo aver completato i 600 km di Windsor-Chester-Windsor nel 2015, è attualmente in addestramento per la Ride Across Britain - Land's End per John O'Groats (1.545 km) in nove giorni.

Gli abbiamo chiesto le dieci cose cruciali che tutti i piloti dovrebbero prendere in considerazione prima di saltare in sella.

1. Ho speso abbastanza sulla mia bici?

Le bici da strada decenti partono da circa £ 350, quindi se hai speso meno, probabilmente no. Per £ 350 ci si può aspettare un telaio ben costruito, di solito in alluminio o acciaio, e componenti affidabili, anche se è probabile che sia pesante e non così divertente da guidare come una bici che costa più vicino a £ 1.000. A questo prezzo, ci si può aspettare componenti di buona qualità e un telaio migliore, spesso in fibra di carbonio leggera.

Per il ciclista medio, £ 1.400 è il punto debole in cui la prestazione incontra il valore. Molte biciclette a questo prezzo saranno equipaggiate con i superbi componenti Shimano 105, che offrono un cambio di marcia affidabile e una guida fluida. Per chi ha gravi aspirazioni da gara e tasche profonde, verso l'alto di £ 3.000 otterrà prestazioni di livello elevato e componenti di primo livello come ingranaggi elettronici e freni a disco idraulici.

Qualunque cosa tu intenda spendere, vale la pena riservare una parte del tuo budget per un allestimento bici - circa £ 100- £ 150 - per assicurarti di avere una bici che corrisponda alle tue dimensioni personali e che la sella e il manubrio siano impostati all'altezza corretta . Una bici montata correttamente è più confortevole, permettendoti di guidare più a lungo, più lontano e più velocemente. Il ciclista specializzato CycleFit ha filiali a Londra e Manchester, o se hai bisogno di un po 'di manutenzione fai-da-te, prova l'app BikeFastFit.

2. Sto guidando la bici giusta per le mie esigenze?

Se vuoi andare il più velocemente possibile, una bici da corsa adeguata offrirà la migliore combinazione di un telaio estremamente rigido (per trasformare la potenza in velocità in modo più efficiente), una maneggevolezza ultra-reattiva, una posizione di guida aerodinamica bassa e il peso più leggero . Questo tipo di bicicletta non è per tutti, tuttavia, a meno che tu non abbia la flessibilità e la forza di base di un professionista, potresti trovarti a disagio nel cavalcare a lungo, e il trattamento potrebbe essere troppo nervoso per essere divertente.

Per i motociclisti meno atletici, un'opzione migliore potrebbe essere una bici "sportiva". Questi sono progettati per essere più confortevoli, con la geometria del telaio (gli angoli tra i tubi) regolati per una posizione di guida più rilassata e una maneggevolezza più stabile. I modelli entry-level partono da £ 1.000 ma nella fascia più alta della gamma troverai bici con ruote in fibra di carbonio leggera che costano £ 5.000 o più.

3. Perché sto guidando?

Per ottenere i massimi benefici dalla guida, sia che ti stia allenando per un evento o che utilizzi il ciclismo come parte di un regime di fitness, vale la pena assicurarti che quando esci, hai un obiettivo in mente. Varia il tuo tempo in sella per includere un mix di giri lunghi e lenti (ottimo per aumentare la resistenza) e sessioni più brevi e più intense con ripetizioni in salita o intervalli di sprint.

British Cycling offre piani di allenamento che puoi scaricare gratuitamente dal suo sito web, che sono adatti a tutti, dai principianti a quelli che mirano a completare uno sport di 100 miglia.

Se sei seriamente intenzionato a migliorare il tuo modo di andare in bicicletta, puoi trovare i dettagli degli allenatori affiliati alla British Cycling che ti daranno una formazione personalizzata one-to-one. Non costano poco ma offrono un livello di esperienza che ha portato artisti del calibro di Sir Bradley Wiggins alla superstar internazionale del ciclismo.

4. Sto attaccando correttamente le colline?

La gravità è uno dei più grandi nemici del ciclista. Mentre la strada si alza, la velocità scende e non c'è un modo semplice per sfidare le leggi della fisica, ma conquistare una grande scalata è una delle esperienze più gratificanti nel ciclismo. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a raggiungere il tuo vertice:

Perdere peso:Questo è ovvio. Potresti spendere migliaia di sterline per acquistare la bici più leggera possibile, ma al massimo risparmierai 2-3kg. Molto meglio concentrarsi sulla perdita di peso corporeo seguendo un regime di dieta e fitness strutturato (di cui il ciclismo può essere una parte fondamentale).

Calmati:Sii la tartaruga, non la lepre, e non attaccare le salite fin dall'inizio - ti brucerai solo prima di arrivare in cima. Seleziona una marcia bassa all'inizio della salita e punta a mantenere un ritmo costante, concentrandoti sulla respirazione e mantenendo il tuo sforzo a un livello che puoi sostenere.

Pratica la tua tecnica:Non esiste un modo giusto o sbagliato per affrontare una salita, solo quella che funziona meglio per te. Alcuni piloti amano uscire dalla sella e "ballare" sui pedali, mentre altri, come il campione del Tour de France Chris Froome, preferiscono rimanere seduti e pedalare a cadenza elevata in una marcia molto bassa. Trova una collina vicino a cui esercitarti - una che impiega 3-5 minuti per salire - e prova a utilizzare approcci diversi, variando la tua scelta di equipaggiamento, la tua cadenza e se stai seduto o in piedi per scoprire cosa ti si adatta.

5. Sto riducendo le mie possibilità di schiantarsi il più possibile?

Schiantarsi è un dato di fatto per i ciclisti professionisti. Passando la maggior parte del loro tempo a cavalcare in un grosso gruppo e spingendo i limiti delle loro abilità, il margine di errore è piccolo. È una testimonianza delle loro capacità di gestione della bici finemente affinate che i grandi accumuli non sono più frequenti.

Mentre i rischi potrebbero non essere così alti per il resto di noi, possiamo ancora imparare molto dai professionisti.Una delle cose migliori che puoi fare se vuoi migliorare la tua maneggevolezza della bici è quella di unirti al tuo club ciclistico locale - è dove anche i migliori professionisti si tagliano i denti, dopo tutto.

I club ciclistici offrono molti vantaggi, non da ultimo gli eventi di gruppo regolari, che vanno da giostre a ritmo dolce su distanze moderate fino a veloci "catene di catena" per aspiranti piloti. A tutti i livelli, i membri esperti del club sono a disposizione per offrire consigli, condividendo la loro saggezza sull'etichetta di guidare in modo sicuro in un gruppo e abilità tecniche come in curva e in discesa.

L'iscrizione a un club di ciclismo può costare fino a £ 10 all'anno, ma la conoscenza e l'esperienza che possono impartire è inestimabile.

6. Ho ottimizzato la mia alimentazione?

La nutrizione sulla bici è un'arte raffinata e le esigenze precise variano molto da persona a persona. Ma nel corso di una lunga corsa, tutti i ciclisti dovranno mantenere i livelli di energia rabboccati per evitare il temuto "tonfo" (l'equivalente ciclistico di colpire il muro, quando il serbatoio del glucosio nel sangue del corpo è quasi vuoto). I gel sono un buon modo per farlo.

Questi contengono zuccheri semplici come la maltodestrina, che è facilmente assorbita per darti un colpo rapido, o zuccheri più complessi come il fruttosio, che è meglio per l'energia a lento rilascio.

Alcuni contengono supplementi nutrizionali aggiuntivi come la caffeina per aiutarti a stare attento, gli elettroliti per sostituire i nutrienti vitali persi attraverso la sudorazione e le proteine ​​per aiutare a riparare i muscoli danneggiati. Il tipo che scegli dipende dal tipo di guida che stai facendo. Alcuni esperti suggeriscono di assumere un gel energetico ogni 15-20 minuti, ma questo consiglio si basa generalmente su un livello intenso. Per le giostre più rilassate, non è necessario ricaricare così spesso.

Sperimenta per scoprire quali gel sono più appetibili per te ed evita quelli che non conosci durante una gara o sportiva - altrimenti rischi di mal di stomaco che ti mette fuori combattimento e rovina il tuo grande giorno.

Se non ti piacciono i gel costosi, puoi sempre provare i vecchi preferiti come i bambini in gelatina per lo stesso effetto.

7. Devo guidare al freddo e alla pioggia?

Se stai costruendo un evento e hai un programma da rispettare, non puoi semplicemente sospendere il viaggio fino a quando il tempo non migliora, quindi procurati un abbigliamento invernale adeguato e vai là fuori e vai in giro. Dopotutto, non è possibile garantire che il tempo sarà perfetto per il grande giorno, quindi è utile condizionare se stessi per far fronte alle intemperie. Ma se non hai lo stesso bisogno di ottenere le miglia in là ci sono altre opzioni, come portare il tuo allenamento in casa con un trainer turbo.

Questi inestimabili dispositivi di allenamento possono aiutarti a rimanere in sella tutto l'inverno e a fornire una formazione supplementare anche in altri periodi dell'anno. E non devono essere costosi - l'eccellente Bkool One è solo £ 165.

Uno dei principali vantaggi di un trainer turbo è che puoi utilizzarlo per sessioni di allenamento intense e altamente mirate, rendendolo particolarmente utile per chi ha un tempo limitato. Per un allenamento veramente intenso, prova una sessione di Passi russi, dove fai un ciclo per brevi intervalli di massimo sforzo seguito da una pausa, aumentando ogni volta l'intervallo.

8. Ho davvero bisogno di tutta questa lycra?

Se non sei nella migliore forma fisica possibile, il kit da ciclismo in Lycra aderente non è la scelta più lusinghiera per il tuo outfit, facendoti sembrare un supereroe di terza categoria. Tuttavia, ci sono buone ragioni per cui la maggior parte dei ciclisti sceglie di andare contro il loro giudizio migliore e di uscire con abiti succinti che lasciano poco all'immaginazione.

Il primo è il comfort. I pantaloncini da ciclista (shorts in lycra con spallacci integrati) sono di gran lunga l'opzione più comoda per la tua metà inferiore sulla bici. Non c'è cintura da scavare e la sezione posteriore rialzata mantiene calda la parte bassa della schiena quando ti stai curvando in avanti sul manubrio. Inoltre, senza materiali sciolti e cuciture posizionate con cura, c'è poco rischio di coscia, mentre il sedile imbottito è un utile ammortizzatore.

L'altra ragione principale è l'aerodinamica. Quando si supera la velocità di 10 miglia orarie, più della metà del tuo sforzo è destinato a superare la resistenza al vento. E questo aumenta più velocemente si va - a 18 miglia all'ora, è circa l'85%. Una maglia aderente aiuta a ridurre l'effetto trascinamento: indossare una T-shirt sfarzosa è come guidare con un paracadute.

Preparati con tutti gli attrezzi di cui avrai bisogno a Chain Reaction Cycles. Per prestazioni, stile e valore, non puoi sbagliare con il kit Castelli, ma nota che il dimensionamento italiano è un po 'piccolo.

9. Ho le scarpe giuste?

I ciclisti più seri usano i sistemi a pedale "clipless" (così chiamati perché fanno a meno dei tradizionali fermagli e cinghie). Questi richiedono scarpe con un cuneo di plastica chiamato un tacchetto fissato al fondo che si blocca nel pedale tramite un meccanismo a molla. Tenendo il piede in una posizione fissa, la tua azione di pedalata sarà più agevole e più efficiente.

Essere attaccati ai pedali può sembrare scoraggiante, ma il meccanismo è progettato per rilasciare rapidamente quando si torca il piede. Presto ne prenderai confidenza e i benefici ne valgono la pena.

Un altro vantaggio delle scarpe da ciclismo corrette è la suola rigida, solitamente in nylon rinforzato o, nei modelli più costosi, in fibra di carbonio. I trainer con la suola flessibile sciolgono la tua potenza quando pedalano, riducendo la tua efficienza, quindi devi lavorare più duramente. Durante una lunga corsa, questo significa che sarai più lento e ti stancherai prima.

Le scarpe Audax specializzate (£ 200) sono una scelta elegante e dalle alte prestazioni. Per un'opzione più economica, prova Shimano R088 (£ 85)

10.Il mio casco è adatto allo scopo?

A rigor di termini, i caschi non sono richiesti per legge quando si pedala su strade britanniche, ma sono richiesti nella maggior parte delle gare e molti altri eventi come gli sport o le corse di beneficenza, e di solito ci si aspetta che ne indossiamo uno quando si guida in un club.

La considerazione più importante quando si acquista un casco è assicurarsi che sia una buona calzata, sia la taglia giusta che la forma giusta per la testa. Prova su diversi modelli, se possibile. Per una protezione ottimale, assicurati sempre di indossarlo correttamente: il sottogola deve essere aderente ma non stretto, mentre la parte anteriore del casco deve essere in basso sulla fronte, non inclinata all'indietro o inclinata. I caschi da ciclismo sono valutati solo per un singolo impatto, quindi se hai un incidente e hai colpito la testa, devi mettere il casco e sostituirlo prima della tua prossima corsa.

Si noti che spendere di più su un casco non significa necessariamente una migliore protezione della testa. Tutti i caschi venduti nel Regno Unito sono tenuti a conformarsi agli stessi standard di sicurezza, indipendentemente dal prezzo. La differenza tra un casco da £ 50 e una da £ 200 costa in genere che il modello più costoso è più leggero, con una migliore ventilazione e aerodinamica. Se questi fattori non sono importanti per te, non è necessario spendere più di £ 50, ma nota che i caschi più economici sono spesso limitati nella loro gamma di regolabilità, quindi potresti dover spendere un po 'di più per assicurarti una buona vestibilità.

Dateci La Vostra Opinione