Sviluppo della prima settimana di un bambino

Cosa puoi aspettarti dalla prima settimana del tuo bambino?

La prima settimana con il tuo nuovo bambino è uno dei momenti più travolgenti, ma non temere, abbiamo scoperto tutto ciò che devi sapere su quella fondamentale prima settimana nella tua nuova vita con il tuo nuovo arrivo.

Come si dovrebbe sviluppare fisicamente un bambino di una settimana?

Non preoccuparti se il tuo neonato non sembra come previsto, i bambini in TV non hanno mai realmente una settimana. In realtà, è probabile che il tuo bambino sia molto più ammiccato e schiacciato dopo aver vissuto in un piccolo spazio riempito di liquido per 9 mesi e spremuto attraverso il canale del parto!

Quindi, se il cranio del tuo bambino sembra più lungo di quanto pensavi, è del tutto normale. Inoltre, le gambe e le braccia rimarranno nella stessa posizione in cui erano nel grembo materno e poi si raddrizzeranno per alcune settimane. Se lei sembra a disagio o pignola, prova a fasciarla per ricreare la sensazione all'interno dell'utero.

I neonati sono anche inclini a genitali gonfiati e seni, macchie bianche sul viso e pelle colorata di blu. Possono anche essere coperti in vernix, una sostanza cerosa bianca / gialla più comune per i bambini nati prematuri.

Come dovrebbe essere sviluppato cognitivamente un bambino di una settimana?

A una settimana, il tuo bambino avrà una funzione istintiva del cervello, cioè sapere come respirare, nutrire, dormire e cacca. Non saranno ancora in grado di percepire pienamente tutto, pensare correttamente, ricordare le cose, capire il linguaggio o avere una piena coordinazione fisica.

Quali colpi dovrebbero avere un bambino di una settimana?

Un pensiero spaventoso per qualsiasi genitore, ma fortunatamente le vaccinazioni infantili non iniziano finché il tuo piccolo non ha otto settimane. Detto questo, perché non prepararsi per questo traguardo ora, ecco alcuni consigli su come mantenere il bambino calmo durante le vaccinazioni di routine.

Quanto dovrebbe dormire un bambino di una settimana?

I neonati possono dormire fino a 16-17 ore al giorno, ma sfortunatamente per te non è tutto in una volta (o quando lo vuoi!) Il tuo neonato di solito dormirà per due o quattro ore alla volta durante il giorno e la notte, rendendo il tuo programma irregolare e stancante. È probabile che durante la notte ti alzerai molto per consolarlo, cambiarlo o nutrirlo nelle prime settimane. Leggi questi consigli su come affrontare il divertimento notturno, da vere mamme!

Quanto dovrebbe mangiare un bambino di una settimana?

La risposta a questo dipende dal fatto che tu abbia scelto di allattare o meno. I bambini allattati al seno solitamente hanno bisogno di meno latte rispetto a quelli nutriti con latte artificiale. Tuttavia, poiché i bambini non possono controllare l'assunzione di latte dalla formula, possono vomitare se bevono troppo.

Una buona guida per giorno per giorno è la seguente:

Giorno 1- 7 ml

Giorno 2- 14 ml

Giorno 3- 38 ml

Giorno 4- 58 ml

Giorno 7- 65 ml

Come puoi dire quanta latte sta ricevendo il tuo bambino durante l'allattamento?

Dal momento che è difficile sapere se il bambino sta diventando abbastanza da mangiare mentre ci si abitua all'allattamento al seno, è utile cercare i seguenti segni:

  • Il seno dovrebbe ammorbidirsi durante i pasti
  • Dovrebbero deglutire dolcemente
  • Si staccano dal petto da soli
  • Sembrano sistemati dopo un pasto
  • La loro cacca passa dall'essere scura a giallastra e più morbida
  • Bagnano il pannolino ogni poche ore

L'allattamento al seno di solito dura circa 40 minuti, con il bambino che cambia seno ogni 5-30 minuti, a seconda di quanto tempo desidera nutrirsi e di quanto latte è in ciascun seno. Il periodo di tempo non è nulla di cui preoccuparsi troppo, se il bambino si blocca e si nutre per tutto il tempo necessario su ciascun seno, riceverà tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Non temere se noti una perdita di peso dopo la nascita del bambino. Entro la fine della prima settimana il bambino dovrebbe iniziare a ingrassare di nuovo.

Quanto dovrebbe stare un bambino di una settimana?

Quando si tratta del piano di parto del tuo bambino, sarai felice di sapere che un movimento intestinale al giorno non è motivo di preoccupazione. I neonati possono perdere fino a dieci volte al giorno, quindi qualsiasi cosa tra uno e dieci e tu sei nella norma. Uno potrebbe non sembrare abbastanza, ma finché il tuo bambino sta bagnando il pannolino cinque o sei volte al giorno, ne ha abbastanza da mangiare. Detto questo, se il tuo bambino sembra a disagio o ha un addome gonfio, è meglio prenotare un appuntamento con il tuo medico di famiglia.

Di che colore dovrebbe essere la cacca dei miei neonati?

Al più presto, la cacca di una settimana sarà spessa e verde scuro a causa del meconio che si accumula nell'intestino durante la gravidanza. Con il passare dei giorni, espelleranno il meconio e i movimenti intestinali diventeranno più gialli. Se stai allattando, il colore dipende anche da cosa stai mangiando o dal tipo, o dalla formula che viene nutrita, oltre a quanto è idratato il tuo bambino. Dai un'occhiata alla nostra tabella dei colori della cacca per ulteriori informazioni.

Pietre miliari di un bambino di una settimana

Non ci sono troppe pietre miliari da colpire a una settimana, dal momento che il tuo bambino si sta solo abituando ad essere nel mondo reale. Dovrebbero essere in grado di conoscere la tua voce, vedere circa 25 cm di fronte a loro e riconoscere il tuo odore.

Di cosa dovrebbero essere a conoscenza i genitori di un bambino di una settimana?

  • L'allattamento al seno: La prima settimana è dedicata alle prese con l'allattamento al seno. Abbiamo già parlato di assicurarci che stiano ottenendo la giusta quantità; per quanto riguarda l'aggancio, all'inizio potrebbe essere difficile. Se stai lottando, ricorda che diventa più facile e controlla questi suggerimenti sulle posizioni migliori per ottenere un latch corretto.
  • Arrivando a casa: Sei obbligato a provare ogni emozione sotto il sole dopo essere arrivato a casa con il tuo neonato. Il baby blues di solito inizia dopo circa tre giorni quando arriva il tuo latte e provoca una nuova mescolanza di ormoni, quindi potresti sentirti in lacrime, irritabile ed esausto nonostante sia esaltato dal tuo nuovo arrivo. Non ti preoccupare troppo se ti senti instabile, hai appena dato alla luce una nuova vita, sei destinato ad essere fuori di testa. Concediti una pausa e rilassati quando puoi.
  • Depressione post parto: Quattro donne su cinque sperimentano il baby blues nella prima settimana dopo il parto, ma molti temono che sia un segno di qualcosa di più grave come la depressione postnatale, quindi è importante capire le differenze tra baby blues e depressione postnatale. In generale, il baby blues tende a dissolversi quando i tuoi ormoni si calmano. Quindi, se continui a sentirti basso e sopraffatto per più di un paio di settimane di post-nascita, potresti voler chiedere aiuto. Puoi anche sviluppare la depressione prenatale, quindi se sei preoccupato, dai al tuo medico un anello. Non lasciare che nessun sentimento di colpa impedisca di ottenere aiuto, effetti di depressione postnatale 1 su 10 donne, quindi non c'è nulla di cui vergognarsi.

Quali problemi sono comuni con un bambino di una settimana?

  • Stipsi: Potresti essere troppo preoccupato per questo dato che ti abitui a quei primi cambi di pannolino. Cerca una perdita di appetito, pianto e disagio prima di fare una cacca, meno di tre movimenti intestinali alla settimana o una cacca dura secca. Se noti queste cose, contatta il tuo medico di famiglia in quanto sono tutti segni che il tuo bambino potrebbe essere stitico.
  • Riflusso: Il tuo neonato è destinato a vomitare subito dopo una poppata, ma se diventa eccessivo o costante può essere un segno di reflusso. Leggi tutto su come individuare e fermare il reflusso qui.
  • singhiozzo: Comune nei neonati e nei bambini fino a 12 mesi, il singhiozzo disturba raramente il bambino come fanno gli adulti. Infatti, i bambini possono persino dormire singhiozzando. Se vuoi aiutare a liberarti di loro, prova a ruttare il tuo bambino. Hai solo bisogno di cercare un medico se il singhiozzo del tuo bambino sembra sconvolgerli.
  • Peeling della pelle: Questo può iniziare prima ancora di lasciare l'ospedale ed è completamente normale. Il tuo bambino è stato coperto di liquido amniotico, sangue e vernix, quindi una volta che la vernix è stata spazzata via da un'infermiera, il tuo bambino inizierà a perdere lo strato più esterno della pelle. La quantità varia a seconda della quantità di vernix che li copriva durante la nascita, più diminuivano e diminuiscono a seconda della consegna: i bambini prematuri tendono ad avere più vernix.
  • Incrociato: Questo è molto normale, poiché il bambino sta ancora imparando a lavorare gli occhi e non è in grado di mettere a fuoco correttamente su qualcosa che si trova a più di 25 cm di distanza. Può anche essere dovuto a pieghe epicantali, pelle sulla palpebra, che di solito scompaiono entro un anno.
  • Fussy: Facendo l'enorme aggiustamento dal vivere dentro l'utero nel mondo, i bambini sono destinati ad essere pignoli nella prima settimana. Sia che si tratti di un aggancio o di un disagio generale, è del tutto naturale che il bambino non si decida immediatamente.
  • itterizia: La pelle e gli occhi del tuo bambino possono apparire gialli nei primi giorni di vita, questo è comune e non c'è nulla di cui preoccuparsi.
  • Occhi che rotolano indietro: Questo è comune nei bambini che hanno sonno, che la tua settimana sarà sempre. Mentre cercano di addormentarsi o svegliarsi, si possono notare i loro occhi che rotolano indietro sotto le palpebre cadenti. Non preoccuparti, è normale in questo stato di sonnolenza.
  • Scarica dell'occhio: Gli occhi del tuo bambino possono sembrare appiccicosi perché i dotti lacrimali nei neonati sono di solito più stretti e consentono alle lacrime accumulate di bloccarli, facendoli sembrare appiccicosi quando si asciugano. Se questo non è eccessivo, è un problema normale e puoi pulire delicatamente gli occhi del tuo bambino con cotone idrofilo e acqua che è stata sterilizzata facendo bollire e poi lasciare raffreddare. Assicurati che le tue mani siano pulite e usi un nuovo pezzo di cotone idrofilo per ciascun occhio per prevenire l'infezione. Se lo scarico è eccessivo o diventa giallo / verde, o gli occhi del tuo bambino sembrano rossi o gonfi, contatta il tuo medico.

Chiedi all'esperto: Sopravvivere alla prima settimana con il tuo nuovo bambino:

Abbiamo chiesto alla dott.ssa Ellie Cannon, GP, mamma di due e autrice di Keep Calm: The New Mum's Manual per i suoi migliori consigli quando si tratta della prima settimana di vita del tuo bambino.

  • Sopravvivere alle notti: Non farti prendere dal panico, un giorno il tuo bambino dormirà tutta la notte. Aiuta il tuo bambino a distinguere tra la notte e il giorno mantenendo la calma notturna, scarsa e con l'interazione minima. Giorno significa luce, rumore e interazione. È anche importante andare all'aria aperta durante il giorno in quanto la luce naturale aiuterà a regolare l'orologio biologico del bambino.
  • Tieni d'occhio l'idratazione: Se senti che il tuo bambino non si nutre bene, è sempre una buona idea farlo controllare da un professionista. Un bambino può disidratarsi in poche ore se ha la febbre, vomita o ha la diarrea.
  • Lascia solo il moncone del cordone ombelicale: Il moncone del cordone ombelicale del tuo bambino dovrebbe essere lasciato cadere da solo. Ciò avviene normalmente tra i cinque ei quindici giorni dopo la nascita, ma si asciugherà e diventerà prima il nero. Per quanto allettante possa essere, non coglierlo!
  • Cacca verde va bene: Nella prima settimana della vita del tuo bambino, vedrai il colore del suo cambiamento di cacca. Inizia nero e appiccicoso e, mentre inizia a bere e digerire il latte, assume un colore verdastro e diventa giallo.
  • Piedi ai piedi del lettino: Il modo più sicuro per un bambino di dormire è sulla schiena, con i piedi ai piedi del lettino o il cesto di Mosè, quindi non può scivolare sotto le coperte.
  • Fasciare: Aiuta a rendere il bambino sicuro. Chiedi alla tua ostetrica di insegnarti come.
  • Non preoccuparti del test del tallone: Quando il tuo bambino ha cinque giorni, avrà il test del tallone. Queste quattro gocce di sangue sono prese per essere testate per determinate condizioni, che sono tutte molto rare quindi non preoccuparti.

Portami alla settimana 2

Dateci La Vostra Opinione